Zainetto da Viaggio: cos’è e quali sono i modelli migliori?

Nel nostro blog abbiamo parlato diverse volte degli zaini da viaggio e di come questi rappresentino dei compagni di avventure ideali per i viaggiatori professionisti, che amano il senso di libertà e le emozioni che il minimalismo può offrire. Tuttavia, non ci siamo ancora soffermati su una specie particolare di zaini. Sì, perchè quando si pensa al viaggio con un backpack, l’immagine che si presenta in mente è, nella maggior parte dei casi, una sorta di “casa da portare sulle proprie spalle”, nella quale contenere gli oggetti più diversi. Dalle scarpe di ricambio ai vestiti per il giorno dopo, dagli asciugamani alle pentole (esatto, avete capito bene: ci è capitato di vedere alcuni viaggiatori mettere degli utensili da cucina nel proprio bagaglio), tutto sembra trovare posto all’interno di uno zaino da viaggio. Nonostante anche a noi piaccia partire all’avventura avendo con sé tutto il materiale che potrebbe servire, vi sono delle circostanze in cui è necessario, o preferibile, ricorrere ad una soluzione più compatta.

Di cosa stiamo parlando? Degli zainetti da viaggio, ovviamente.

Dopo tanto tempo, abbiamo finalmente deciso di dedicare uno spazio nel nostro sito anche a questi accessori che, nonostante vengano spesso messi in disparte nella mente dei viaggiatori, possono risultare estremamente utili, specialmente per i weekend fuori porta o le fiere.

zainetti da viaggio

L’articolo di oggi parlerà, dunque, degli zainetti da viaggio e cercheremo di fare un po’ di chiarezza su questo mondo. Nella prima parte, vedremo quali sono le differenze che ci sono tra i modelli tradizionali e quelli ridotti (scoprirete che questa non sta solo nella dimensione); nella seconda, invece, elencheremo alcuni dei vantaggi che gli zainetti da viaggio hanno sugli altri sistemi di trasporto del materiale; infine, andremo ad esaminare alcuni dei modelli più interessanti presenti attualmente sul mercato, in modo dare qualche consiglio di acquisto che possa essere utile a chi si affaccia per la prima volta a questi prodotti.

Nel caso in cui aveste dei suggerimenti riguardanti dei modelli che vi hanno colpito, non esitate a scriverceli nei commenti. Buona lettura!

Zaino o zainetto?

Una domanda la cui risposta, per molti, può sembrare scontata. Tuttavia, a ben pensarci la scelta non è sempre così ovvia. Quante volte, infatti, vi è capitato di preparare il materiale per una gita fuori porta ed accorgervi, poco dopo, che il vostro bagaglio era mezzo vuoto? La sensazione di avere con sé uno zaino traballante per il carico troppo ridotto è molto fastidiosa e solo una volta provata ci si rende conto di quanto debilitante possa essere. Per questo motivo, ci sono dei casi in cui è meglio avere a disposizione uno zainetto da viaggio, in grado di sostituire quello che si utilizza per le avventure più lunghe. La nostra filosofia è quella di cercare di portare sulle spalle il minor peso possibile e uno zaino di piccole dimensioni contribuisce sicuramente ad alleviare la pressione sulle spalle. Il nostro invito preliminare, dunque, è quello di quanto meno provare ad usare uno zainetto da viaggio: vedrete che non ve ne pentirete!

 

I vantaggi di uno zainetto da viaggio

Vediamo ora alcuni dei vantaggi principali di uno zainetto da viaggio su un modello di dimensioni standard.

  1. Compattezza

Per i viaggi di breve durata, dove il cammino è lungo, la compattezza è uno degli aspetti principali che vanno considerati. Avere la sensazione di un bagaglio che stia completamente attaccato alla propria schiena è qualcosa che può essere provata molto bene usando uno zainetto da viaggio. Spesso, inoltre, i modelli più piccoli permettono un aggiustamento delle stringhe più efficace, in quanto il peso da gestire è minore ed è più facile raggiungere una situazione di comfort. Se a ciò si unisce una chiusura a clip frontale a livello del petto, è chiaro che si sta parlando di un modo di viaggiare completamente diverso, che offre dei vantaggi non da poco rispetto all’utilizzo di un classico zaino da viaggio standard.

  1. Solo l’indispensabile

Un secondo aspetto positivo dell’utilizzare uno zaino di piccole dimensioni per i propri viaggi è, senza ombra di dubbio, quello di riuscire a portare con sé solo lo stretto necessario. Sì, perchè molte volte si ha in mente di partire per un’avventura, per un’esperienza profonda e minimalista, ma poi, quando è il momento di preparare il bagaglio, si finisce per riempirlo anche con molti oggetti superflui. Al contrario, se si usa uno zainetto da viaggio, non ci sarà fisicamente spazio per poter abbondare con il comfort. Per questa ragione, ci sentiamo di consigliare una borsa meno capiente a tutti coloro che vogliono provare il viaggio veramente minimal. Inoltre, pensiamo che poter usufruire di una quantità di accessori minore, riesca a far capire meglio al viaggiatore professionista quali siano davvero “gli indispensabili” e quello che, invece, può tranquillamente rimanere a casa. Chiaramente, ciò non vuol dire partire per un viaggio senza avere l’equipaggiamento adatto per affrontarlo al meglio. Vi sono, infatti, delle aziende che sono specializzate nella produzione di accessori per l’ambito travel, ma con una peculiarità: sono di dimensioni ridotte. Questo, a nostro modo di vedere, può rappresentare un vantaggio importante, specialmente per chi si avvicina al mondo degli zainetti da viaggio per la prima volta e ha la necessità di avere con sé i medesimi oggetti che potrebbe portare utilizzando uno zaino normale. Dal dentifricio allo spazzolino, dai prodotti per la cura personale ai cosmetici: ormai qualsiasi cosa può essere trovata in formato “mini”.

 friends backpacking

  1. Peso ridotto

Un altro vantaggio di uno zainetto da viaggio rispetto ad un modello più standard si trova, senza ombra di dubbio, nel suo peso molto ridotto. Non stiamo parlando solamente della massa che deve essere portata sulle spalle nel momento in cui si riempie il proprio bagaglio. Infatti, partendo da una base di dimensioni ridotte, anche il carico a vuoto sarà minore. Chiaramente, la differenza, molto spesso, può essere talmente poca da faticare ad emergere. Tuttavia, se il cammino è lungo e le ore che vanno spese sulle proprie gambe iniziano a diventare importanti, potete stare certi che anche qualche etto di scarto può cambiare totalmente le sensazioni a fine giornata. Per questa ragione, vogliamo consigliare di utilizzare uno zainetto da viaggio a tutti coloro che soffrono di dolori alle spalle e che presentano spesso degli arrossamenti all’altezza delle spalle, quando si muovono con uno zaino pesante per parecchio tempo. Infatti, nonostante si cerchi sempre di trovare dei modelli con degli spallacci morbidi e che consentano di viaggiare rilassati, quando subentra la fatica o la mancanza di allenamento, neanche lo zaino da viaggio migliore del mondo può cambiare le carte in tavola. Tuttavia, avere sulle spalle un peso minore, contribuisce, senza ombra di dubbio, al benessere del viaggiatore ed è un punto da tenere in forte considerazione quando si decide di acquistare un nuovo modello.

  1. Lo zainetto da viaggio passa sempre i controlli

Un quarto punto molto interessante riguarda i controlli che vengono effettuati in aeroporto prima della partenza. Ciò che può capitare con i classici zaini da viaggio, infatti, è che non vengano soddisfatte le misure massime consentite e che, di conseguenza, si debba pagare una tassa extra per imbarcarsi. Al contrario, uno zainetto da viaggio, per via delle sue dimensioni estremamente ridotte, è in grado di garantire un volo sereno e privo di preoccupazioni su qualsiasi compagnia aerea. Nel caso aveste dei dubbi riguardo ai parametri che le principali agenzie di volo applicano per l’imbarco del bagaglio a mano, vi rimandiamo alla serie di articoli uscita recentemente proprio su questo tema (Easyjet, Ryanair, Alitalia, Wizzair).

 

Modelli più interessanti di zainetti da viaggio

Ora che abbiamo visto quali sono i vantaggi principali dell’utilizzare uno zainetto da viaggio al posto di un modello dalle dimensioni standard, è giunto il momento di gettare uno sguardo sul mercato e cercare di capire quali sono i prodotti più gettonati ed utilizzati dagli altri viaggiatori professionisti. Nello stilare questa lista, abbiamo tenuto in considerazione diversi fattori. In primo luogo la qualità, che, come ormai sapete, poniamo sempre al primo posto. In un secondo momento, ci siamo focalizzati sulla comodità e praticità: avere uno zaino di dimensioni ridotte può essere anche uno svantaggio, nel caso in cui non si riesca a lavorare bene con lo spazio a disposizione ed abbiamo scoperto che ci sono modelli che favoriscono questo aspetto rispetto ad altri. Infine, non ci siamo dimenticati di ascoltare i feedback degli altri; solo leggendo recensioni e sentendo i pareri di altri viaggiatori professionisti siamo riusciti a scrivere una lista che possa essere utile a chi è in cerca di un nuovo zainetto da viaggio.

  1. Fjällräven Travel Backpack

Questo piccolo zainetto da viaggio si presenta con un aspetto estremamente elegante. Grazie alle sue dimensioni molto ridotte, rappresenta il compagno di viaggio ideale per chi si muove spesso per lavoro e non ha esigenze particolari sul materiale da avere con sé. Solitamente, si possono vedere modelli simili anche in occasione di fiere e seminari, dove è necessario avere con sé un PC o una macchina fotografica. La presenza di innumerevoli tasche (ben 4), permette ai possessori di questo prodotto i organizzare lo spazio in maniera ottimale, sfruttando la capacità di carico al meglio. Precedentemente, abbiamo visto come questa possibilità sia da tenere in considerazione e sottolinea ulteriormente la qualità di questo zainetto da viaggio. Inoltre, una pratica maniglia consente di alzare lo zaino facilmente e di trasportarlo senza doverlo per forza indossare. Ciò rende questo modello anche un valido supporto per uno zaino da viaggio di dimensioni standard: mentre si porta il bagaglio più ingombrante sulle spalle, è possibile trasportare questo modello altrettanto comodamente.

Fjalraven

 

  1. K-Way

Zainetto da viaggio di una ditta storica, presente da moltissimi anni all’interno della nicchia travel. Questo modello si presenta con un aspetto decisamente più sportivo e deciso, rispetto al prodotto esaminato in precedenza. La presenza di tasche, qui, è più ridotta, in quanto ve ne sono solamente due. Tuttavia, non c’è da preoccuparsi: moltissimi viaggiatori professionisti si stanno trovando egregiamente con questo modello e l’assenza di un’ampia ripartizione non sembra causare dei problemi. Gli spallacci sono molto comodi e imbottiti di un materiale morbido, in modo da non causare problemi alla schiena o irritazioni, anche dopo diverse ore di viaggio. Il fondo dello zainetto da viaggio è molto resistente ed è comunque in grado di sopportare dei carichi stressanti per un tessuto normale. A nostro modo di vedere, questo modello rappresenta sicuramente un ottimo prodotto per tutti coloro che vogliono acquistare un primo zaino di dimensioni ridotte e desiderano, comunque, mettere le mani su un oggetti di altissima qualità e che possa durare per molto tempo. Per chi è già addetto ai lavori, invece, riteniamo che il primo zainetto da viaggio che abbiamo presentato rappresenti una scelta più mirata e, pertanto, vi rimandiamo al Fjällräven Travel Backpack.

K-way

 

  1. TOOGOO

Concludiamo questa lista dei tre zainetti da viaggio migliori con un modello davvero interessante. Infatti, il TOOGOO non è solamente uno zaino di dimensioni ridotte, ma presenta anche una funzione trolley. Bastano pochi passaggi e il prodotto si trasforma in una comodissima valigia, facilmente trasportabile e adatta a viaggiare con tutte le compagnie principali.

Il TOOGOO è composto da diverse tasche laterali, che consentono ai viaggiatori di avere sempre a portata di mano gli accessori ed oggetti che vengono utilizzati con più frequenza. Pensiamo che questa sia una funzione davvero interessante e un “upgrade” rispetto ai modelli che abbiamo analizzato in precedenza. Dopotutto, lo scopo di uno zainetto da viaggio è quello di ridurre le dimensioni di uno zaino standard, non di togliere delle caratteristiche utili. Il TOOGOO sembra proprio abbracciare questa filosofia e non poteva non venire incluso all’interno delle nostre preferenze. Davvero consigliatissimo!

Toogoo

 

Eccoci, dunque, giunti alla conclusione di questo articolo. Come avrete avuto modo di scoprire, gli zainetti da viaggio possono rappresentare un’alternativa molto valida ai modelli più classici. Se poi si prende in considerazione il fatto che, nella maggior parte dei casi, il prezzo è significativamente inferiore, è facile comprendere perchè stiano diventando sempre più popolari tra i viaggiatori professionisti.

 

Articolo di Daniel Zanatta

Avatar for Redazione Zaino in Viaggio
Redazione Zaino in Viaggio

I viaggi sono la nostra più grande passione. Basta uno zaino, un biglietto aereo, una fotocamera e via, si parte.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Contatti

Mail: info@zainoinviaggio.it

Scopri l’ebook gratuito… :)
ebook viaggio
Privacy Policy