Escursioni: 10 percorsi da non perdere in Europa

Si ritiene che le escursioni di lunga distanza abbiano avuto origine in Europa, in Germania, per essere precisi. I primi camminatori europei che si sono approcciati ai famosi “Cammini” (o “Trail”, come sono stati denominati più avanti) risalgono a poco più di un secolo fa. In America, questa tendenza era iniziata molto prima, quasi sicuramente per il vasto numero di aree incontaminate. Tuttavia, nonostante il nostro continente sia relativamente sovrappopolato, ci sono molte zone che vengono ancora lasciate nelle loro condizioni naturali, offrendo agli amanti dell’escursionismo un vero e proprio angolo di paradiso. Viste di paesaggi idilliaci, guglie di montagne coperte di neve, campi erbosi e villaggi ospitali, rendono le escursioni in Europa sempre più emozionanti, soprattutto se fatte in compagnia.

Inoltre, la maggior parte delle escursioni in Europa non sono solo passeggiate nella natura, ma offrono anche la possibilità di addentrarsi nella cultura e nel patrimonio locale. Molti dei sentieri stessi sono intrecciati con ricche tradizioni e storia.

Ad esempio, non è raro trovare reliquie delle antiche vie romane o, addirittura, dei pellegrinaggi cristiani. In altre parole, fare escursionismo sulle nostre montagne equivale a fare un salto nella storia, per rivivere i passi e le emozioni di chi è venuto prima di noi.

Ma quali sono i posti migliori per fare escursionismo, insieme al nostro zaino da viaggio? È una domanda che ci fanno spesso e alla quale abbiamo deciso di rispondere in questo articolo. Ecco qua alcuni degli itinerari più belli d’Europa (vi consigliamo di lasciarvi ispirare anche dalle letture di alcuni libri, come questo e questo).

Tour del Monte Bianco

escursioni

Attraversando le vette e le vallate delle Alpi occidentali immersi nei paesaggi mozzafiato di Francia, Italia e Svizzera, il “Tour du Mont Blanc”, come dicono i francesi, merita sicuramente di rientrare in questa lista come una delle migliori escursioni in Europa e nel mondo.

Sebbene sia fisicamente impegnativo, questo tour permette di vivere le parti più pittoresche del continente in meno di 2 settimane. L’escursione porta i camminatori professionisti da Chamonix, nel sud-est della Francia, attraverso diversi paesi famosi come, Courmayeur nel nord Italia, per poi tornare al punto di partenza.

Solitamente, la direzione scelta è antioraria, in quanto consente di affrontare le parti più dure all’inizio, per godersi poi un cammino più tranquillo quando le gambe iniziano ad essere stanche.

Il Tour du Mont Blanc offre un sacco di opzioni per quanto riguarda l’alloggio. Queste vanno da hotel e lussuose stazioni sciistiche fino rustici rifugi di montagna. A voi la scelta!

Da Chamonix a Zermatt

escursioni

Con i suoi paesaggi contrastanti e il passaggio tra alcuni ghiacciai oltre i 4.000 metri lungo la via, la “Haute Route dei Camminanti da Chamonix a Zermatt”, nota anche come “via dal Monte Bianco al Cervino”, stupisce tutti coloro che si imbarcano in questo viaggio di due settimane.

Le cime innevate, le lussureggianti vallate verdi e i villaggi europei rialzati direttamente da colline fiabesche, offrono un panorama meraviglioso per tutta la durata di questa escursione molto impegnativa e dura.

Una prima squadra di alpinisti originari dell’Inghilterra, inizialmente ha camminato e sciato lungo la via verso la metà del XIX secolo, creando il percorso che ospita gli escursionisti dei tempi moderni.

Studiate bene le possibili variazioni di percorso, per selezionare quella giusta per il vostro livello di esperienza escursionistica e forma fisica. Come sempre, avere un “piano B” è sempre consigliabile, se si vuole vivere un’esperienza serena e tranquilla.

Giro del Monte Rosa

monte rosa

Come le altre due escursioni, questo sentiero porta attraverso uno scenario indimenticabile che dà direttamente sulla più famosa catena montuosa europea.

Portando gli escursionisti su e giù per i sentieri del Rinascimento, offre le migliori viste sui magnifici “4mila”.

È davvero un’escursione magica, sicuramente da fare in estate per ragioni metereologiche. Se volete una sfida per dei veri viaggiatori professionisti, il Monte Rosa fa al caso vostro.

La famosa West Highland Way

escursioni scozia

Situato nei potenti e pittoreschi altopiani scozzesi, il sentiero West Highland Way sembra essere sempre più in voga tra gli escursionisti professionisti. Collegando Milngavie al di fuori di Glasgow e Fort William, sede della montagna più alta della Gran Bretagna, il famigerato Ben Nevis, il sentiero offre alcune delle viste più belle e rigeneranti che si possano trovare in Europa.

I punti salienti che meritano di essere visti sono, senza ombra di dubbio, Rannoch Moor, Glencoe e Glen Nevis. Il nostro consiglio è di prendervi il giusto tempo per assaporare fino in fondo la bellezza di questi luoghi, prima di proseguire nel vostro cammino.

Dato che si cammina verso un forte importante, non dimenticatevi di leggere la storia militare del XVIII secolo, poiché la maggior parte delle strade intorno all’area sarà una vera testimonianza di alcuni dei più grandi eventi storici. Alla fine del percorso avrete l’opportunità di fare un delizioso giro su “The Jacobite Steam Train”, soprannominato Hogwarts Express dopo essere comparso nei noti film di Harry Potter.

Non è un segreto che questa parte del paese diventa piuttosto umida e ostile in autunno e in inverno, quindi è consigliabile intraprendere il viaggio tra maggio ed ottobre. Se siete dei veri escursionisti, non potete perdervela.

Il magico sentiero di Kungsleden

trail

Se siete alla ricerca della bellezza naturale incontaminata nordica con sterili tundre, pianure e montagne locali, aspre estati artiche, pini nani, foreste di betulle e valli infinite, fiumi, laghi e stagni accompagnati da enormi ghiacciai, il Kungslegen Trail è sicuramente per voi.

Se non siete così appassionati dei venti del nord e degli scenari della Lapponia in estate praticamente inesistenti, potreste comunque trovare l’esperienza gratificante e apprezzabile, soprattutto se fatta in compagnia. Il Kungsleden Trail permette di intraprendere 4 itinerari diversi, tutti più o meno di un centinaio di chilometri. Il nostro consiglio? Di scegliere il percorso in base alle zone climatiche che si desidera esplorare, o in base alle proprie preferenze esplorative. Molti optano per la via che passa per la Riserva Naturale di Vindelfjällen, costellata da diverse montagne scandinave, in quanto è una delle più attrazioni più popolari anche tra i locali.

Il momento migliore per visitare questo sentiero è durante la stagione estiva polare, quindi da giugno a inizio settembre, quando la maggior parte degli escursionisti europei se ne sono andati e le zanzare si sono estinte.

GR20, una vera sfida

GR20

Se sei pronto a mettere alla prova le tue abilità in montagna, vola in Corsica per l’epico GR20. Attraversando l’intera isola del Mediterraneo, questo sentiero è ben lontano da una semplice passeggiata nel parco. In effetti, è considerato uno dei cammini più difficili in Europa.

Da Calenzana (vicino a Calvi), il percorso si snoda tra una catena di salite e discese apparentemente senza fine, su e giù per sentieri molto ripidi e appuntiti.

Potresti trovare un sollievo sapendo che la parte più difficile si trova proprio all’inizio del trekking e che il percorso e diventa un po’ meno faticoso con il passare dei giorni.

Non preoccupatevi, però, perchè la fatica verrà ricompensata da meravigliosi panorami. Poiché il caldo può aggiungere ancora più sofferenza al viaggio, si consiglia di fare questa escursione a giugno, a settembre o persino ad ottobre, per essere ben riparati da un sole martellante.

Rota Vicentina

trail portogallo

Sebbene l’intero sentiero della Rota Vicentina sia lungo circa 400 chilometri, è diviso in sezioni “masticabili”, con il famosissimo Sentiero dei Pescatori in cima alla lista. Considerato uno dei migliori sentieri costieri in Europa, la Rota Vicentina porta attraverso alcune delle zone più selvagge del sud-ovest del Portogallo.

Partendo da Odeceixe si attraversano villaggi di pescatori locali, circondati dalle cime delle scogliere spesso ricoperte di fiori che sbocciano, offrendo spettacoli colorati indimenticabili. Essendo un cammino costiero, non mancano di certo i momenti in cui fare una sosta in riva al mare e, perchè no, godersi un po’ le fresche acque portoghesi. Ottima idea per un’avventura primaverile o estiva!

Laugavegur

Landmannalaugar

Principalmente noto per una grande varietà di paesaggi indimenticabili e talvolta spaventosi, conditi con vulcani, montagne multicolori, grotte di ghiaccio, campi di lava, canyon e deserti artici neri, il Sentiero Escursionistico Laugavegur è fatto per coloro che preferiscono vedere tutto ciò che il pianeta Terra ha da offrire.

Camminando da nord a sud, attraverso il sud-ovest dell’Islanda, potrete anche godere din alcune sorgenti termali a Landmannalaugar, prima di addentrarvi nell’affascinante bellezza della Riserva Naturale di Þórsmörk (Thórsmörk), una nota valle glaciale.

La cupa Westweg

foresta nera

La Westweg, o la West Way, è la via più famosa della Germania. Camminare da Pforzheim a Basilea è, per molti escursionisti professionisti, l’espressione pratica del concetto stesso di camminata. Fondato nel 1900, il sentiero è ancora frequentato dai tedeschi e dagli escursionisti internazionali che ogni anno decidono di cimentarsi in questa impresa.

La via è molto bella durante tutto il percorso, ma per chi è già familiare con le foreste nordiche europee la sezione più alta potrebbe sembrare un po’ noiosa. Proseguendo nella parte meridionale del sentiero, si attraverseranno foreste primordiali, mari di prati color smeraldo, laghi non sarà raro vedere in lontananza alcune delle cime rocciose più famose del mondo.

L’area è piena di sentieri che attraversano le foreste buie che hanno ispirato i fratelli Grimm, attraverso burroni e ruscelli che circondano i pascoli. Le piccole case gestuali che servono cucina locale sono disseminate dappertutto lungo il percorso, quindi sarà anche possibile gustare qualche piatto tipico durante il cammino. Da non perdere!

Mettersi alla prova sull’Alta Via numero 1

alta via dolomiti

Se da tempo cerchi di convincere qualcuno a fare escursioni con te, l’Alta Via 1 o l’Alta Via delle Dolomiti è un ottimo punto di partenza.

Sebbene queste montagne siano di solito sorpassate in bellezza dalle Alpi, crediamo che siano le più dure ed avvincenti del continente, o almeno dell’Europa occidentale. Con le loro pittoresche formazioni rocciose e la geologia abbastanza particolare, non c’è da meravigliarsi che l’UNESCO abbia indicato l’Alta Via numero 1 come Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

Anche se il percorso potrebbe rappresentare una sfida fisica, si rimarrà piacevolmente sorpresi dalla qualità del cibo fatto in casa e dalla pulizia dei letti presenti nelle capanne lungo il percorso. In particolare, non si può non assaggiare la minestra con formaggio fontina.

Il momento migliore per fare questa escursione va da fine giugno a settembre, in quanto permette di compiere l’intera attraversata senza imbattersi in troppi tratti innevati. Una sfida molto interessante, lungo la quale vengono fatte anche numerose gare di corsa in montagna e trail running durante tutti i periodi dell’anno.

Queste, a nostro modo di vedere, sono le più belle località sulle quali fare escursioni in Europa. La bellezza del nostro continente sta proprio nella varietà di paesaggi e montagne che mette a disposizione degli amanti della natura. Come avrete visto, i livelli di difficoltà sono molto diversi da un trekking all’altro ed è importante iniziare con calma, per poi progredire quando l’esperienza sarà dalla vostra parte. Crediamo, infatti, che l’unico modo per godersi davvero appieno un’escursione in montagna sia quello di non sentirsi troppo in difficoltà, ma sempre in controllo e sapendo cosa fare anche in momenti difficili. È un concetto che non ci stancheremo mai di ripetere, soprattutto durante questo periodo, nel quale sono molti gli “escursionisti improvvisati”.

Le montagne saranno là anche l’anno prossimo, non preoccupatevi!

Articolo di Daniel Zanatta

 

Risorse

SCARICA GRATIS IL NOSTRO PRIMO EBOOKhttps://www.zainoinviaggio.it/viaggia-quando-vuoi-guida/

QUI, INVECE, TROVI IL SECONDO EBOOK (GRATUITO): https://www.zainoinviaggio.it/lavorare-viaggiando

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTERhttps://www.zainoinviaggio.it/newsletter/

E non dimenticare di entrare a far parte del GRUPPO PRIVATO Zaino in Viaggio su Facebookhttps://www.facebook.com/groups/205018259979417/

Avatar for Redazione Zaino in Viaggio
Redazione Zaino in Viaggio

I viaggi sono la nostra più grande passione. Basta uno zaino, un biglietto aereo, una fotocamera e via, si parte.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.