14 accessori outdoor per vivere un’avventura

Vivere un’avventura outdoor, in qualsiasi stagione dell’anno, è emozionante. La natura, il sole che sorge di fronte a noi e crea degli incredibili spettacoli di luce sui campi, il rumore del bosco o delle onde del mare: tutto questo è fantastico per chi ama muoversi e conoscere il mondo là fuori.

Sappiamo bene, tuttavia, quanto possa essere difficile organizzare al meglio un’avventura outdoor, specialmente se si è alle prime armi e non si conosce quali siano gli oggetti indispensabili per poter vivere un viaggio sereno e tranquillo.

Sulla nostra pagina Facebook, riceviamo spesso dei messaggi da parte di persone che si sono avvicinate da poco al mondo dell’escursionismo e che desiderano sapere come preparare un’avventura fuori casa. Proprio per questa ragione, abbiamo deciso di scrivere questa piccola guida, nella quale raccogliere tutto ciò che non possiamo assolutamente dimenticare al momento della partenza. In particolare, ci concentreremo sull’equipaggiamento ideale per viaggiare leggeri, ma senza dover rinunciare a tutto il necessario. 

Buona lettura, viaggiatori! 🙂

accessori outdoor

Gli accessori outdoor da non lasciare a casa

Iniziamo questa guida analizzando quali, a nostro modo di vedere, sono gli strumenti che bisogna sempre avere con sé, se si desidera viaggiare il più serenamente possibile. Partiamo da qui, proprio perchè secondo noi sono l’aspetto più importante per una buona avventura outdoor, soprattutto se si è alle prime armi e non si è ancora in grado di adattarsi bene alle difficoltà. Avendo con sé i seguenti tools, sarete sicuri di non venire colti impreparati in nessuna circostanza.

  1. Salvaspazio

Hai mai desiderato che la tua borsa da viaggio fosse senza fondo al momento della preparazione? Grazie ai salvaspazio è possibile mantenere il tuo zaino ben organizzato ed efficiente, riducendo il volume di ogni singolo oggetto. Ci sono molte soluzioni che permettono di risparmiare spazio, ma la nostra preferita è sicuramente quella offerta dai sacchetti di plastica prodotti da Wanxida. Sono molto resistenti, si chiudono ermeticamente e possono essere puliti facilmente con un po’ d’acqua al momento del ritorno a casa. Prima ancora di iniziare a raccogliere il materiale necessario è fondamentale avere una strategia per riporlo nello zaino e i salvaspazio risolvono proprio questo problema. Non li dimenticare!

salvaspazio

 

  1. Un purificatore d’acqua

Un purificatore d’acqua ti offre la flessibilità di risparmiare sull’acqua in bottiglia quando sei fuori e avere sempre a disposizione acqua potabile in tutto il mondo, sia che si tratti di rubinetti dalla pulizia discutibile, sia che si abbia la necessità di abbeverarsi da sospette fonti d’acqua dolce. 

purificatore d'acqua

  1. Una fonte di energia solare

Essere svincolati dalla necessità di utilizzare una presa della corrente per ricaricare i propri dispositivi è un grande vantaggio, che vi permetterà di vivere più serenamente. Questo pannello solare portatile consente a te e ai tuoi dispositivi elettronici di essere sempre carichi grazie ad un alimentatore ultraleggero alimentato da pannelli solari pieghevoli e agganciabili sopra lo zaino. Secondo noi si tratta del compagno perfetto per le escursioni e le avventure nella natura, in quanto questo compagno tascabile ti assicurerà di non rimanere mai disconnesso dal mondo.

pannello solare

 

  1. Un orologio multifunzione

Quando viaggiamo, pensiamo che sia fondamentale avere uno strumento in grado di indicarci la via da seguire anche in assenza di campo telefonico. Una bussola, seppur molto importante (la portiamo sempre con noi quando viviamo un’avventura outdoor), può non essere lo strumento più facile da consultare, specialmente per i principianti. Per questo motivo, ci affidiamo ad un orologio multifunzione. In particolare, il nostro modello preferito è il Fenix 5 di Garmin, in quanto presenta una serie di caratteristiche davvero interessanti. In primo luogo, infatti, offre uno schermo a colori, ideale per orientarsi al meglio. Inoltre, è possibile caricare un itinerario sulla memoria interna e consultarlo in diretta, usufruendo di un’interfaccia molto simile a quella di Google Maps. Insomma, un gioiello tecnologico da non lasciare mai a casa.

accessori outdoor

  1. Una custodia per smartphone resistente all’acqua

Non c’è niente di peggio di uno smartphone inzuppato per mettere un serio freno al tuo viaggio e alla tua voglia di avventura. L’ultima versione di iVoler è progettata per proteggere il dispositivo mantenendo lo schermo accessibile al tocco diretto, anche sott’acqua. Grazie a questo prodotto, potrai portare il tuo smartphone in tutte le tue avventure acquatiche, senza avere paura di danneggiarlo. Non solo, però. Abbiamo visto, infatti, che l’utilizzo maggiore lo abbiamo avuto durante i momenti di pioggia, durante i quali, in assenza di riparo, c’era la necessità di consultare una mappa o mandare un messaggio ai nostri cari per assicurarli sulle nostre condizioni.

Come avrete capito, ormai, un nostro punto di attenzione è sempre costituito dalla comunicazione e dall’orientamento. Pensiamo, infatti, che per vivere un’avventura outdoor in piena serenità, sia importante essere in grado di richiedere aiuto in qualsiasi momento e capire al volo quale sia la strada corretta da seguire.

accessori avventura outdoor

  1. Una fotocamera per catturare i momenti migliori

Se un’immagine vale più di mille parole, quante parole vale una fotocamera eccezionale? Siamo dei grandi appassionati di fotografia e ci piace sempre avere con noi un dispositivo capace di catturare i momenti più belli che viviamo. Se per molti la fotocamera dello smartphone può andare bene, noi non ci vogliamo accontentare. In particolare, vi consigliamo la Canon G7X Mark II. Questa fotocamera è davvero eccezionale, la usiamo in tutti i nostri viaggi.

Sappiamo bene quanto la scelta di una macchina fotografica sia personale, poiché ciascuno dà valore a determinate caratteristiche, ma crediamo che questo modello proposto da Canon sia molto valido, soprattutto visto il suo rapporto qualità/prezzo.

Potete trovare altre idee di fotocamere in questo nostro articolo

Canon PowerShot G3X

  1. Un kit di primo soccorso e strumenti utili per riparazioni sul campo

Uno dei più grandi errori che gli escursionisti ed i campeggiatori possono fare è presumere che non avranno bisogno di un kit di emergenza durante il loro viaggio. Fatti un favore e porta con te un kit di pronto soccorso che non contiene solo l’essenziale per tagli e graffi, ma molti altri elementi che ti aiuteranno a superare il tuo viaggio in sicurezza e tranquillità. Compresse per la purificazione dell’acqua (se decidi di non utilizzare la penna che ti abbiamo consigliato in precedenza9, antidolorifici, farmaci antiallergici e spray per insetti sono solo alcuni dei “must have”.

Inoltre, amiamo avere con noi anche degli strumenti portatili che ci consentano di effettuare delle piccole operazioni di riparazione dei nostri accessori. Ad esempio, la protezione degli occhi è importante quando si passa molto tempo all’aperto. Per eseguire una riparazione sugli occhiali da sole mentre sei in viaggio, assicurati che il kit di emergenza includa lenti di ricambio facili da montare e, ovviamente, non lasciare a casa un piccolo cacciavite.

In questo articolo parliamo in modo più approfondito dei kit di primo soccorso.

accessori avventura outdoor

  1. Una torcia di alta qualità

Così come i campeggiatori e gli escursionisti dovrebbero portare con sé torce elettriche, anche coloro che si stanno dirigendo per un’escursione o sono in partenza per un’avventura outdoor potrebbero incontrare condizioni meteorologiche impreviste che potrebbero ritardare il loro ritorno e bloccarli in mezzo al bosco più a lungo di quanto fosse previsto. In questi casi è importantissimo avere con sé un sistema di illuminazione portatile, in grado di illuminare il percorso fino al raggiungimento della destinazione. Ci sono moltissime opzioni diverse, dalle torce frontali a quelle da attaccare al petto, ma la nostra preferenza, per via della sua versatilità, ricade su una semplice pila. In particolare, la torcia a LED NiteCore Tiny Monster 26 è piccola, potente e facile da trasportare. Realizzata in alluminio aeronautico, questa pila può resistere a condizioni piuttosto dure dal punto di vista della temperatura. Inoltre, è resistente all’acqua ed è quindi ottima anche in caso di pioggia. A nostro modo di vedere, stiamo parlando davvero di uno strumento che non può essere dimenticato, soprattutto se si sta per affrontare un’avventura outdoor di più giorni.

avventura outdoor

 

  1. Un coltellino svizzero

Abbiamo già dedicato altri articoli all’importanza di un coltellino svizzero durante i viaggi più impervi. Anche in questa guida, però, vogliamo rimarcare l’utilità di questo strumento. Dal nostro punto di vista, un coltellino svizzero è il tools più versatile che si possa mettere nello zaino. Sono veramente rare le escursioni nelle quali non ci è servito in qualche momento e sono molto più numerose le volte in cui ci ha permesso di proseguire il viaggio nel migliore dei modi. Il nostro modello preferito è quello di VictorInox, in quanto è davvero resistente e prodotto in acciaio inossidabile: perfetto da usare anche sotto la pioggia!

avventura outdoor

 

  1. Un fornelletto da viaggio

Una tazza di caffè fumante in una mattinata frizzante e tranquilla è l’inizio perfetto per qualsiasi giorno in mezzo alla natura. Non solo, un pasto caldo alla fine di una lunga giornata sulle gampe è piuttosto difficile da battere. I fornelletti da viaggio possono migliorare le tue avventure nella natura selvaggia in un modo che pochi altri strumenti sono in grado di fare. Sappiamo bene che uno dei problemi di tutti questi accessori, alla fine dei conti, è solo uno: il trasporto.

La buona notizia, però, è che le stufe da viaggio sono diventate sempre più leggere e convenienti negli ultimi anni. Ciò significa che dovrai dedicare molto meno tempo alla tua “cucina da viaggio” e che il tuo zaino rimarrà comunque leggero. La cattiva notizia è che ci sono tantissimi fornelletti da viaggio tra cui scegliere, cosa che può rendere molto difficile la scelta di quello giusto. Proprio per questa ragione, abbiamo deciso di mostrarti due modelli che, secondo noi, rappresentano davvero delle ottime scelte.

Il primo di cui vogliamo parlarti è il Jetboil MiniMo. Il Jetboil MiniMo è un vero e proprio sistema di cottura completo che è tanto comodo ed efficiente quanto i fornelli che si possono trovare in casa. Il MiniMo è dotato di molte caratteristiche interessanti, tra cui una solida impugnatura, un pratico pulsante di accensione, un eccellente controllo a fuoco lento e una forma robusta che facilita la cottura del cibo. Le bobine metalliche lungo il fondo del fornelletto aumentano l’efficienza di cottura e consentono di avere tempi di ebollizione incredibilmente rapidi. Il suo costo lo rende molto competitivo all’interno del mercato e, fino ad ora, abbiamo sentito solo opinioni davvero positive su questo modello.

fornelletto da viaggio

 

Il secondo fornelletto da outdoor che desideriamo presentarti è il WindBurner, dell’azienda MSR. Il WindBurner è un altro sistema di cottura integrato estremamente conveniente. Il vantaggio principale che ha sul MiniMo è la sua eccellente resistenza al vento. I venti rigidi, infatti, possono ridurre notevolmente l’efficienza del fornelletto, ma con WindBurne questo non è più un problema . Lo svantaggio principale di questo modello è il fatto di non avere un grande controllo a fuoco lento. Per questa ragione, preferiamo la struttura robusta del MiniMo, che rende più facile l’intero processo di cottura all’esterno. Detto questo, se frequenti spesso luoghi esposti e ventosi, questo fornelletto portatile potrebbe essere più adatto alle tue avventure rispetto al precedente. A te la scelta!

avventura outdoor

  1. Un gel igienizzante per le mani

Ultimo, ma non per importanza. Per anni abbiamo sottostimato l’importanza della pulizia delle mani quando viaggiavamo. Non siamo ancora dei maniaci dell’igiene, ma la verità è che lavarsi le mani con un gel, come Amuchina, è una fondamentale per poter vivere una bella esperienza. Potresti non rendertene conto, ma stai toccando ogni genere di batteri quando sei in viaggio. Alcuni dicono che la maggior parte dei casi di intossicazione alimentare sono causati da mani sporche piuttosto che dal cibo stesso, fatto che troviamo piuttosto interessante. Questo è il primo livello di protezione che hai nei confrotni di virus e batteri: non sottovalutarlo!

Il tuo compagno di viaggio: lo zaino

Ora che abbiamo analizzato i principali accessori da portare con sé durante un’avventura outdoor, è il momento di rispondere ad una delle domande più logiche: dove mettere tutto questo materiale?

Per molti viaggiatori professionisti, lo zaino è un vero e proprio compagno di viaggio. Questo significa che è fondamentale scegliere il modello migliore per le proprie esigenze, in modo da vivere un’esperienza positiva. Se guardate sul nostro sito, troverete molti articoli dedicati sia ai prodotti di rilievo nel settore, sia a quali caratteristiche tenere d’occhio per poter prendere una decisione consapevole.

In questa guida ci limiteremo a proporvi qualche altro zaino da viaggio che ci ha colpito.

  1. Osprey Farpoint

Il Farpoint di Osprey è uno degli zaini da viaggio più completi presenti sul mercato, perché incorpora molte funzionalità che potresti trovare in uno zaino escursionistico tradizionale. Inoltre, ha un prezzo abbastanza competitivo, il che lo rende davvero un buon affare. In particolare, ci piace il fatto che il Farpoint abbia due maniglie per il trasporto: una sul lato e una sulla parte superiore. Probabilmente adesso non vi sembra un grande vantaggio, ma sono estremamente utili quando si ha la necessità di utilizzare lo zaino come borsone. Davvero un prodotto niente male, che sottolinea ancora una volta la qualità di Osprey.

zaino da viaggio

  1. Osprey Porter

Ci piace pensare al modello Porter di Osprey come il fratello minore del Farpoint. Infatti, questo zaino da viaggio si presenta in uno stile molto più minimalista. Ciò lo rende veramente adatto per le escursioni più  facili e veloci. Detto questo, è ancora uno zaino comodo e ben fatto che non costa troppo. Il design che si trova oggi sul mercato è diverso dall’originale, in quanto il Porter è stato recentemente modificato, aggiungendo delle tasche ulteriori per aumentarne la capacità. Lo zaino è disponibile in tre misure: 30l, 46l e 65l e rappresenta una delle scelte più popolari tra chi si avvicina per la prima volta al mondo delle avventure outdoor.

zaino da avventura

 

  1. North Face Borealis

Questo zaino targato North Face è un prodotto poco ingombrante. Il materiale della borsa è robusto e la cintura che passa all’altezza delle anche è ben imbottita, rendendo la marcia molto comoda. L’intera struttura dello zaino è decisamente valida e gli spallacci hanno un sacco di imbottitura, fattore a nostro modo di vedere molto importante. Lo zaino occupa poco spazio ed è, quindi, perfetto anche se lo si vuole utilizzare per viaggiare in aereo. Insomma, la North Face ha prodotto un altro zaino da viaggio di grande rilievo e non è un caso se capita sempre più spesso di vederlo sulle spalle di chi ama le avventure outdoor. Il nostro consiglio è quello di provarlo prima in negozio e poi decidere se può fare al caso vostro.

avventura outdoor

Qualche consiglio utile per godersi al massimo l’avventura

Una cosa è mettere tutto ciò che serve in uno zaino, entrare in auto e dirigersi verso la montagna o spazio naturale più vicino per passare qualche giorno all’aria aperta. È tutta un’altra cosa, però, riuscire a godersi l’esperienza dall’inizio alla fine, godendosi ogni aspetto. 

Per poter vivere un’avventura outdoor in maniera serena e tranquilla, esistono delle strategie che si possono utilizzare, in modo da tenere tutto sotto controllo. Ecco alcune delle tecniche che funzionano meglio.

Porta con te un libro da leggere a fine giornata

A noi piace moltissimo leggere e anche le avventure fuori porta sono degli ottimi momenti per prendere in mano un libro che da tempo avevamo sullo scaffale. Dopo tante ore di cammino, spesso l’unica cosa che vogliamo davvero è un po’ di relax e qualche pagina può davvero aiutare. Molto apprezzati da parte nostra sono i libri che parlano di viaggi. Uno su tutti? Into the Wild – Nelle Terre Estreme di Jon Krakauer.

libri da viaggio

Scegli bene il tuo sacco a pelo

Uno degli aspetti più importanti quando si vive un’avventura outdoor è sicuramente la qualità del sonno. Come mai? Perchè dopo una giornata intera di cammino, è fondamentale poter riposare in maniera appropriata, per ripartire il giorno seguente con rinnovate energie. Per poter essere sicuro di ciò, la cosa principale da tenere in considerazione è la qualità del sacco a pelo. Ne abbiamo provati di diversi, ma abbiamo diversi amici viaggiatori professionisti che si stanno trovando bene con il modello MyCarbon.

sacco a pelo

Lava e stendi i panni sul dorso dello zaino mentre cammini

L’ultimo consiglio che ci sentiamo di dare a chi si trova per la prima volta ad affrontare un’avventura outdoor è di lavare i panni sporchi la sera prima di andare a dormire, se vi trovate in un luogo con un clima caldo. Se, al contrario, siete certi che quando cala il sole il vostro bucato rimarrà bagnato, potete appenderli sullo zaino mentre siete in cammino il giorno dopo. In questo modo, in linea teorica, è sufficiente avere 2 cambi completi per poter essere sempre in movimento. Chiaramente, le prime volte è bene avere con sé qualche vestito in più, ma con il passare del tempo è facile capire l’efficacia di questo trucco.

 

Siamo giunti alla fine di questa guida su come vivere un’avventura outdoor nel migliore dei modi e siamo molto curiosi di sapere le opinioni dei viaggiatori professionisti più esperti. Quali sono i vostri accessori preferiti? Che zaino usate? Avete qualche consiglio da dare a chi muove i primi passi nella natura? Fateci sapere!

 

Articolo di Daniel Zanatta

 

Risorse

SCARICA GRATIS IL NOSTRO PRIMO EBOOKhttps://www.zainoinviaggio.it/viaggia-quando-vuoi-guida/

QUI, INVECE, TROVI IL SECONDO EBOOK (GRATUITO): https://www.zainoinviaggio.it/lavorare-viaggiando

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTERhttps://www.zainoinviaggio.it/newsletter/

E non dimenticare di entrare a far parte del GRUPPO PRIVATO Zaino in Viaggio su Facebookhttps://www.facebook.com/groups/205018259979417/

Avatar for Redazione Zaino in Viaggio
Redazione Zaino in Viaggio

I viaggi sono la nostra più grande passione. Basta uno zaino, un biglietto aereo, una fotocamera e via, si parte.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Click here to subscribe