Zaino Da Montagna: Come Sceglierlo?

Se siete amanti della montagna, sapete sicuramente l’importanza che il materiale ha in ambiente alpino. Non si tratta solo di comodità in questo caso, ma di vera e propria sicurezza personale. Avere con sé tutto l’occorrente è il passo più importante verso un’escursione felice. Di conseguenza, uno zaino da montagna strutturato appositamente per escursioni e trekking è quello di cui avete bisogno se volete cimentarvi in camminate più lunghe o terreni più tecnici.

Cerchiamo di capire quali sono le caratteristiche che contraddistinguono un ottimo zaino da montagna dal resto della concorrenza.

zaino da montagna

1. Durevolezza

Lo zaino da montagna non è un oggetto che viene cambiato regolarmente, ma piuttosto uno dei famosi “acquisti della vita”, sia per il prezzo, sia per il legame che si tende ad instaurare. Il materiale di cui è fatto, solitamente poliestere o fibra di nylon, è adatto a resistere all’usura del tempo e a quella degli elementi. In linea generale, la maggior parte dei modelli presenta poche cuciture, per far sì che ci siano meno “punti deboli”, che lungo il cammino potrebbero potenzialmente cedere. Un modo alternativo per aumentare la resistenza dello zaini, che andava di moda qualche anno fa, è quello di avere un doppio strato di materiale. Insomma, il modello ideale è robusto, solido e sembra un pezzo unico.

2. Tasche Dedicate

“A ciascuno il suo” recita il detto. Questo è specialmente vero quando si parla di zaini da montagna. I modelli più avanzati presentano molte tasche dedicate ai vari strumenti. Ad esempio, una tasca dedicata alla borraccia, consentirà di essere sicuri che non ci siano perdite di acqua al di fuori di tale scompartimento. Un vantaggio decisivo in situazioni di pioggia o maltempo, dove le condizioni esterne potrebbero rendere una determinata zona dello zaino da montagna più sicura di altre.

3. Accessori Incorporati

Una cosa molto importante è che lo zaino da montagna abbia un discreto numero di accessori incorporati. Questo non solo farà risparmiare, ma consentirà di avere un unico prodotto compatto, a discapito di uno zaino con moltissimi oggetti separati, che non lavorano in armonia tra di loro. Quali sono questi oggetti? Sicuramente una bussola, solitamente incorporata nella parte frontale dello zaino, in una delle due spalline; una borraccia adatta alla tasca dello zaino: solitamente la qualità di queste bottiglie non è il massimo, ma è pur sempre un dettaglio che può fare la differenza tra due modelli che sono uguali nel resto delle caratteristiche; un fischietto, in modo da poter segnalare facilmente la propria posizione in caso di pericolo. Il fischietto è molto efficace, perchè funziona in qualsiasi luogo dove c’è aria e permette di risparmiare energie, che andrebbero sprecate velocemente gridando. Più accessori incorporati ci sono, migliore è il modello dello zaino e vi permetterà di risparmiare nel lungo periodo.

4. Fondo Rigido

Capiteranno le occasioni in cui lo zaino dovrà essere tolto e appoggiato per terra. In queste occasioni è piacevole avere uno zaino da montagna in grado di “stare in piedi” da solo. Il fondo rigido è ottenuto attraverso a dei rinforzi posti sulla parte più bassa dello zaino, solitamente con placche di metallo o una struttura di plastica.

I consigli della redazione di Zaino in Viaggio

 AspenSport – Zaino da trekking     

zaino_apen
AspenSport – Zaino da trekking

Mountaintop da 60 litri

zaino da montagna
Mountaintop da 60 litri – Zaino da montagna

Creeper Zaino da Trekking

zaino da montagna
Creeper – Zaino da Trekking

Siete amanti della montagna? Se sì, avete qualche consiglio utile per scegliere un buono zaino per fare le escursioni?

Articolo di Daniel Zanatta

Avatar for Redazione Zaino in Viaggio
Redazione Zaino in Viaggio

I viaggi sono la nostra più grande passione. Basta uno zaino, un biglietto aereo, una fotocamera e via, si parte.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Click here to subscribe