Zaini Fotografici: Come Scegliere Quello Giusto?

Viaggiare è un’esperienza unica nel suo genere ed è molto bello poter rivivere le proprie avventure, anche una volta rientrati a casa. Come è possibile fare ciò? Ci sono essenzialmente due metodi di documentazione di un viaggio: tenere un diario e scattare fotografie. La macchina fotografica è un grande compagno e permette di fissare le emozioni, i momenti e le esperienze vissute. Se anche voi siete degli amanti di questa arte, non potete perdervi l’articolo di oggi. Cercheremo di capire quali sono le qualità che vanno ricercate negli zaini fotografici e come poter scegliere la casa perfetta per la tua macchina fotografica.

zaini fotografici
  1. Resistenza

Gli apparecchi digitali sono tutti molto delicati e ciò vale particolarmente quando si parla di fotocamere. Gli zaini fotografici su cui orientarvi hanno tutti un’ottima resistenza agli urti e sono, in genere, rinforzati nei punti critici. Quali sono questi punti? Le tasche per li obiettivi, il fondo, dove generalmente viene infilata la macchina fotografica, e le spalline.

  1. Impermeabilità

Tutto ciò che è tecnologico non dialoga molto cordialmente con l’acqua. Uno zaino fotografico come si deve è totalmente impermeabile, per evitare che la pioggia diventi un problema e costringa a rimandare la sessione di scatti. L’impermeabilità viene data dal materiale che ricopre tutta la superficie dello zaino, solitamente costituita da poliestere e nylon. Inoltre, una custodia che protegge la fotocamera dall’acqua costituisce un supplemento essenziale allo zaino: permetterà di scattare anche sotto al diluvio universale, senza la paura di rovinare la macchina.

  1. Suddivisione in scomparti

Gli zaini fotografici sono utili non solo per portare la macchina fotografica, ma anche per raccogliere il vasto numero di accessori di cui essa ha bisogno. In particolare, stiamo parlando di obiettivi diversi, batterie di scorta, cavalletti e flash. Quando siete in procinto di effettuare l’acquisto, assicuratevi che l’interno presenti un grande numero di spazi e tasche. Tendenzialmente, i divisori dovrebbero essere rinforzati e rigidi, in modo che le diverse componenti non si scontrino tra di loro durante il cammino.

Inoltre, un’aggiunta interessante è sicuramente la possibilità di rimuovere i diversi scomparti. Infatti, ciò rende l’intero zaino molto più personalizzabile, permettendo una gestione ottimizzata degli spazi.

zaini fotografici
  1. Lacci laterali

Sono fondamentali se siete dei fotografi che hanno l’esigenza di portare con sé dei treppiedi o altri accessori ingombranti. Questi elementi non temono l’acqua, quindi non è un danno grave se si bagnano. Poter tenere questi strumenti al di fuori dello zaino fotografico, permette di organizzare il materiale in maniera più efficiente e avendo alcuni oggetti sempre a portata di mano.

  1. Garanzia medio lunga

Gli zaini fotografici sono un investimento, soprattutto se si considerano i prezzi dei top di gamma, che possono arrivare fino ai 200 euro. La sicurezza di avere una garanzia, nel caso si manifestino dei difetti di fabbrica o dei malfunzionamenti può costituire un punto di forza di un modello rispetto ad un altro. Generalmente, le case produttrici più serie offrono garanzie che raggiungono anche i 18 mesi.

Ecco qualche consiglio:

Documentare i propri viaggi è qualcosa che permette di riviverli all’infinito, toccando di nuovo quelle strade e quei luoghi che fanno realizzare le esperienze, che tanto amiamo raccontare una volta tornati a casa. Anche a voi piace scattare foto mentre siete in viaggio?

Avatar for Redazione Zaino in Viaggio
Redazione Zaino in Viaggio

I viaggi sono la nostra più grande passione. Basta uno zaino, un biglietto aereo, una fotocamera e via, si parte.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Click here to subscribe