Viaggiare per viverla davvero questa felicità

La scarica di adrenalina che viene innescata prima di ogni partenza.

Il brivido di felicità che percorre anima, testa, pelle e cuore quando acquistiamo l’ennesimo biglietto aereo per raggiungere un luogo splendido.

Il pensiero che si perde quando ci ritroviamo a rincorrere i ricordi di viaggi passati, cercando di fissarli di nuovo nella nostra mente.

E una lacrima di nostalgia e gioia torna a farci visita. Ma sorridiamo con una spontaneità che spesso è difficile da recuperare.

Quella sensazione che solo chi ama profondamente viaggiare riesce a capire. Quella sensazione che non puoi comprendere veramente se non ti sei mai emozionato la sera prima di una partenza.

Quando il viaggio e tutte le emozioni che provoca entrano a far parte di te, stabilmente, allora non puoi fare a meno di desiderare costantemente di ripartire.

viaggiare

Ma non per fuggire. No.

Viaggiare per essere felici, per viverla davvero questa felicità, per mangiarla e berla godendosi ogni briciola e ogni sorso, per sentirla in ogni angolo del nostro corpo, per riempirsi lo sguardo di bellezza e di vita.

Viaggiare per divertirsi. Perché sì, non c’è niente di male se decidiamo di fare qualcosa senza uno scopo più grande, a volte. Viaggiare solo per il gusto di farlo. Basta.

Viaggiare solo perché ci va di farlo e senza dare spiegazioni.

Viaggiare tanto, quando si può, appena si riesce e quando ti dicono che “ci sono altre cose più importanti a cui pensare”, perché non ne possiamo fare a meno, in fondo.

Non si tratta di fuga.

Anche se ogni viaggio ci ricorda che lui è lì, sempre, come un caro amico, per abbracciarci e trasformarsi in un rifugio perfetto.

Un rifugio dove possiamo trovare calma, serenità e tranquillità, magari dopo un periodo complicato. E ricordare quel momento particolare ci riporta a rivivere anche dopo, a distanza di anni, quelle emozioni.

Pura magia.

Ad esempio, c’è qualcosa che gli psicologi e gli psicoterapeuti chiamano “posto sicuro” e (banalizzandolo) rappresenta un’immagine che può aiutarci a ritrovare una sensazione di profonda calma e benessere. Ti chiedono di fermarti e fissare nella mente un istante in cui eri da solo o da sola e in cui ti sei sentito particolarmente sereno, calmo, rilassato, sereno.

E ti viene suggerito di recuperare quell’immagine quando stai vivendo un momento non particolarmente tranquillo, per ritrovare quelle bellissime sensazioni che hai vissuto.

Un istante trascorso in viaggio, magari in una situazione particolare, può trasformarsi anche in un posto sicuro. Nel nostro posto sicuro.

viaggiare

Ed è meraviglioso e potente allo stesso tempo.

Ogni ricordo vissuto in viaggio, ogni emozione di vita, di passione, di entusiasmo, che abbiamo raccolto durante un’avventura, può correre in nostro soccorso quando viviamo dei periodi complicati o quando i pensieri negativi non ci lasciano in pace.

Questo per testimoniare in qualche modo cos’è in grado di fare ogni viaggio.

Generare calma, tranquillità, serenità anche a distanza di anni, perché lascia delle impronte intense e forti nella nostra mente.

E non dimentichiamoci mai che viaggio non sa cos’è la fretta, ma sa benissimo cos’è il tempo.

Lui è lì e ci ricorda che dobbiamo usare il tempo al meglio per celebrare la nostra felicità e per provare a viverla al massimo delle nostre possibilità.

Ci suggerisce di farlo, perché non c’è nulla di sbagliato in questo desiderio e perché abbiamo a disposizione un’infinità di sorrisi e di sguardi pieni di vita. E un’infinità di mete da scoprire.

 

…Buon viaggio, viaggiatori!!


SCARICA GRATIS IL NOSTRO PRIMO EBOOKhttps://www.zainoinviaggio.it/viaggia-quando-vuoi-guida/

E NON DIMENTICARE DI ISCRIVERTI ALLA NEWSLETTERhttps://www.zainoinviaggio.it/newsletter/

E di entrare a far parte del GRUPPO PRIVATO Zaino in Viaggio su Facebookhttps://www.facebook.com/groups/205018259979417/

Avatar for Redazione Zaino in Viaggio
Redazione Zaino in Viaggio

I viaggi sono la nostra più grande passione. Basta uno zaino, un biglietto aereo, una fotocamera e via, si parte.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Click here to subscribe