Viaggiare In Montagna: 4 Applicazioni Fondamentali

Viaggiare minimali è ben diverso rispetto al viaggiare in maniera incosciente, specialmente quando si parla di escursioni in montagna.

Avere con sé il materiale giusto, quando si è in ambiente alpino, può facilmente fare la differenza in situazioni di pericolo ed è bene non essere mai colti alla sprovvista. Tra tutti gli strumenti che potrebbero salvarvi, il cellulare è, senza ombra di dubbio, uno dei principali. La possibilità di caricare delle applicazioni utili è un’ancora di salvataggio per le situazioni più scomode.

Oggi entriamo nell’app store per vedere quali sono le soluzioni a disposizione di tutti i montanari.

Ecco qua le applicazioni che non potete perdervi!

viaggiare in montagna

Strava

“Non solo per i professionisti” sembra essere il motto del social network di fitness più amato al mondo. Strava è un’applicazione con GPS tracker, un sistema che permette di utilizzare il proprio cellulare come navigatore. Ciò consente non solo di visualizzare il percorso e di poter trovare la strada nel caso ci si sia persi, ma anche, nella versione a pagamento, di trasmettere i nostri dati in diretta a chi ci segue da casa.

In questo modo, i nostri cari sapranno sempre dove siamo e, in caso di pericolo, saranno facilmente contattabili direttamente dalla applicazione, che fornirà loro le coordinate geografiche. Oltre a questa funzione, Strava consente di misurare parametri quali il passo medio, il dislivello, la quota, le calorie bruciate e molto altro. In assenza di un orologio da outdoor, si tratta sicuramente dell’applicazione più completa sul mercato.

Torcia

Alcuni cellulari hanno questa funzione integrata.

Per quelli che invece ne sono sprovvisti, consigliamo di scaricarla. Se per qualche imprevisto doveste essere fuori con il buio, una fonte di luce è d’obbligo e può tirarvi fuori dai guai. Inoltre, il bosco gioca spesso con la luminosità e anche di giorno si possono trovare luoghi bui. Ricordatevi comunque che la torcia consuma molto la batteria del cellulare e, nel dubbio, non muovetevi ed aspettate i soccorsi.

Movescount

L’applicazione degli orologi da outdoor Suunto. La ditta finlandese ha messo a disposizione, a tutti, non solo a chi ha acquistato da loro, un’applicazione di navigazione GPS. Pur avendo meno funzioni di Strava, Movescount presenta un grande vantaggio. Essendo un’azienda che produce dispositivi per la montagna, l’applicazione utilizza il sistema di mappe condiviso dagli orologi. Cosa significa? Che sono molto più precise rispetto alle classiche di Google Maps, sia per quanto riguarda la collocazione geografica, sia per la topografia.

Le mappe della Suunto sono sempre aggiornate e, nel caso un sentiero non sia più percorribile o venga reso inagibile per qualsiasi ragione, nel giro di qualche settimana l’app lo toglierà automaticamente dalla sua lista. In questo modo sarete sicuri di non trovarvi a percorrere luoghi troppo ostili o passaggi pericolosi. Consigliatissima.

Cartina geografica

Per concludere questa classifica, non poteva mancare l’app migliore di tutte: la buona e vecchia cartina geografica. Ovviamente stiamo parlando della versione cartacea. Infatti, avere a portata di mano un foglio in scala, ci permette di comprendere meglio le relative distanze e decidere la strada da intraprendere con più coscienza.

 

Il mercato delle app è in via di espansione e ciò rappresenta per noi un grande vantaggio. Avete qualche applicazione da consigliarci?

 

Articolo di Daniel Zanatta

Avatar for Redazione Zaino in Viaggio
Redazione Zaino in Viaggio

I viaggi sono la nostra più grande passione. Basta uno zaino, un biglietto aereo, una fotocamera e via, si parte.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Contatti

Mail: info@zainoinviaggio.it

Scopri l’ebook gratuito… :)
ebook viaggio
Privacy Policy