Canarie: ecco le 10 spiagge migliori

Circondate dall’Oceano Atlantico, con territori caratterizzati dall’incontro tra sabbia e montagne, tra natura e onde, con un clima che strizza l’occhio a chi sogna di lasciare piumini e sciarpe nell’armadio anche durnate l’inverno: stiamo parlando delle meravigliose isole Canarie.

Le isole Canarie fanno parte del territorio spagnolo, ma vengono considerate come una comunità autonoma formata da sette isole, ognuna di loro con una particolarità e un paesaggio spettacolare: Tenerife, Fuerteventura, Gran Canaria, Lanzarote, La Palma, La Gomera e El Hierro.

Se amate ogni singola sensazione che la vista dell’Oceano può regalarvi, queste isole sono perfette per un viaggio, anche di pochi giorni.

Vediamo insieme 10 spiagge bellissime, che non dovete perdere 🙂

Playa de Nogales

Iniziamo con l’isola di La Palma, anche chiamata “Isla Bonita” poiché si ritiene essere l’isola più bella fra tutte quelle delle Canarie. La prima spiaggia che vogliamo proporvi è quella di Playa de Nogales. Questo luogo si distingue per le sue lingue di spiaggia di colore nero sommerso nella costa rocciosa. Per chi ama la tranquillità e odia le spiagge affollate, Playa de Nogales è interamente circondata e coperta dagli scogli e da tutto il verde della vegetazione e per questo motivo è sprovvista di qualsiasi servizio come ombrelloni, sdraio, bar e docce, ma sarete immersi nella vera natura. Inoltre, questa spiaggia, grazie alle sue forti correnti marine, è ideale per gli amanti del surf.

Playa de Nogales
Las Vueltas

Spostiamoci ora a La Gomera, un’isola perfetta per chi vuole allontanarsi dalle folle chiassose dei turisti e preferisce invece luoghi più tranquilli.

Per raggiungere la spiaggia de Las Vueltas, si deve attraversare la Valle Gran Rey ed è consigliabile indossare vestiti e calzature che siano adatte ad attraversare sentieri in terra battuta e stradine di pietra. Infatti, per poter raggiungere il tratto di bagnasciuga ci si addentra proprio tra la vegetazione della valle fatta di palme e canneti. Non vi preoccupate, però, la fatica ne varrà di sicuro la pena. Nel momento in cui si scende dalla valle, ci si ritrova nella spiaggia più lunga e più bella di tutta l’isola di La Gomera. La spiaggia di Las Vueltas si trova proprio accanto al porto dell’isola, dove vengono attraccate numerose barche di pescatori. La sua sabbia è di colore nero e con acqua limpida. Il luogo non è eccessivamente grande, tuttavia una volta superato il porto, si allarga diventando anche punto d’incontro di numerosi surfisti. Las Vueltas, nonostante sia immersa nella natura, è ricca di ristoranti e di piccoli ostelli che la rendono il luogo ideale anche per bambini.

El Charco Azul

Tra le migliori spiagge delle isole Canarie, non poteva mancare El Charco Azul, nell’isola di El Hierro, che viene considerata l’isola più magica di tutte le Canarie e dove ci si può davvero perdere tra la maestosa foresta che ospita e tra i suoi fondali marini.

Ma veniamo alla spiaggia. El Charco Azul è una delle spiagge più famose e visitate dai viaggiatori per via della sua piscina naturale. Esatto, una piscina naturale che si è andata formando grazie alle onde dell’oceano che si rovesciavano all’interno delle rocce vulcaniche degli scogli.

Lo spazio è fornito di svariati servizi, come sdraio su cui poter prendere il sole, spazi in cui potersi cambiare, docce e quant’altro, rendendola perfetta per qualsiasi genere di turista. L’acqua di questa spiaggia assume diverse sfumature che vanno dal blu al verde chiaro, incorniciata da alti scogli rocciosi che arricchiscono il paesaggio, rendendo la spiaggia davvero unica nel suo genere.

Playa de Papagayo

Per questa spiaggia facciamo un salto sull’isola di Lanzarote, una delle isole meno ricche a livello economico, ma che se si parla di paesaggio vince su tutte, per via dei suoi crateri vulcanici e delle spiagge meravigliose che ospita. La Playa de Papagayo, che letteralmente in italiano significa “Spiaggia di Pappagallo” , è costituita da diverse “calette” ed è la spiaggia più bella del sud dell’isola.

Questa caletta ha una distesa di sabbia di color bianco ed acque limpide color smeraldo. La Playa de Papagayo è il luogo perfetto per le immersioni subacquee alla scoperta dei suoi meravigliosi fondali marini, poiché è riparata dal vento, quindi le acque rimangono immobili.

Questa spiaggia è solo ed esclusivamente natura, per cui non troverete alcun tipo di servizio e per questa ragione, vi consigliamo di portare con voi un ombrellone ed alcune bibite.

Maspalomas

La spiaggia di Maspalomas è situata sull’Isola di Gran Canaria, l’isola, insieme a quella di Tenerife, più turistica delle Canarie. Ciò è dovuto non solo alle particolari spiagge dove poter trascorrere qualche ora di relax, ma anche per via dei diversi monumenti che si possono visitare. Come dicevamo, su quest’isola si trova la spiaggia di Maspalomas, molto conosciuta dai turisti per le sue dune di sabbia, note come “Dune di Maspalomas”. Infatti, la sensazione che si ha su questa spiaggia è di essere nel bel mezzo di un deserto che si affaccia, però, sul mare blu. Queste stupende dune di sabbia color oro insieme alle acque cristalline e ai numerosi cactus che fanno da cornice alla spiaggia, regalano al turista uno scenario davvero mozzafiato. La spiaggia di Maspalomas si può godere anche d’inverno, poiché per ben trecento giorni all’anno la temperatura media qui è di 20° C.

Playa del Inglés

Rimanendo sull’isola Gran Canaria, un’altra spiaggia che merita sicuramente di avere un posto fra la top ten delle migliori spiagge delle Canarie è la Playa del Inglés, ovvero la “spiaggia dell’inglese”.

Questa spiaggia è lunga ben tre chilometri ed è fornita di ogni servizio, come ombrelloni, sdraio, ristoranti, bar, docce e chi più ne ha più ne metta. La lunga lingua di sabbia si affaccia davanti all’Oceano aperto e qui è possibile avventurarsi in diversi sport acquatici, mentre ci sono anche dei divertenti scivoli acquatici perfetti per i più giovani, che rendono Playa dell’Inglés ideale per le famiglie che possono lasciare tranquillamente i propri bambini a giocare.

Playa de Sotavento

Passiamo ora a Fuerteventura, la più antica delle isole ed anche dove soffia maggiormente il vento. La spiaggia più famosa di tutta Fuerteventura è sicuramente Playa de Sotavento.

Questa spiaggia è lunghissima, circa venti chilometri e parte da Costa Calma fino ad arrivare a Morro Jable. La zona è stupenda, abbondante di piscine create dal flusso delle acque, con una profondità all’incirca di un metro, ed è divisa in altre piccole spiagge: Playa de Jandia, Playa Barca e Risco de Paso. Sulla spiaggia di Playa de Sotavento è possibile anche ammirare tutto il magnifico panorama ed il maestoso Oceano, grazie al “mirador”, parola spagnola con la quale si indica la presenza di un luogo panoramico, di Butihondo. Le acque qui sono di un blu intenso e la sabbia è bianchissima, creando un vero e proprio paesaggio tipico delle zone tropicali. Un altro elemento importante di questa spiaggia è la marea, che durante la giornata si abbassa e si alza, creando delle piccole lagune.

Per gli appassionasti di sport, ogni anno proprio su questa spiaggia si disputano i campionati mondiali di windsurf e kitesurf, tra la fine di luglio e l’inizio di agosto.

Cofete

Sull’isola di Fuerteventura vi sono numerose spiagge paradisiache e la spiaggia Cofete è una di queste. Si tratta anche di una delle più conosciute e frequentate dai turisti, proprio per la sua unicità e bellezza. Appena si arriva, ci si trova proprio sul “mirador” che si affaccia sull’intera spiaggia di Cofete. Il paesaggio che si presenta davanti è davvero unico nel suo genere: non dovuto unicamente alle onde blu e alle montagne che circondano l’intera zona. Infatti, a rendere davvero unico il panorama è una specie di nebbiolina che si stende su tutta Cofete dovuta al nuvolo che si infrange sulle vette delle montagne, creando un ambiente davvero suggestivo.

Qui, come in tante altre spiagge di cui abbiamo parlato, la sabbia è chiarissima e Cofete non fornisce nessuna comodità, ma potrete solo beneficiare del meraviglioso luogo in cui vi trovate.

Playa de las Teresitas

Per le ultime due spiagge ci spostiamo sull’ultima isola delle Canarie, Tenerife.

Tenerife è una delle isole più conosciute e con il più alto tasso di turisti ogni anno, offrendo un paesaggio vario, diverse spiagge, centri storici e ristoranti tipici. Tra tutte le spiagge presenti a Tenerife, una tra le più belle è sicuramente Playa de las Teresitas che si trova a pochi chilometri da Santa Cruz de Tenerife. La zona è fornita di tantissime comodità, come sorveglianza, docce, accesso per i diversamente abili e chioschi dove poter bere qualcosa durante le ore del tramonto. Questa spiaggia è ideale sia per i più giovani che per le famiglie con bambini, poiché le acque, essendo riparate da alcune barriere che attenuano la forza delle onde, restano calme ed è possibile godersi un bel bagno in tutta tranquillità. La Playa de las Teresitas è circondata dalle montagne colorate di verde grazie all’abbondante presenza di alberi di ogni genere, che rendono questo luogo davvero paradisiaco.

Playa el Bollullo

L’ultima spiaggia che vi proponiamo è la Playa di Bollullo. Questa spiaggia è perfetta se volete sfuggire alla chiassosa calca di turisti, il luogo giusto che vi permette di godere di qualche ora di mare in tranquillità e a stretto contatto con la natura.

La spiaggia qui non è troppo grande, infatti dovrete svegliarvi presto per disporre di un posto sulla sabbia, perché Playa el Bollullo è sempre molto affollata. Qui la sabbia vulcanica nera, le acqua blu e il verde brillante della vegetazione che la circonda, creano davvero un contrasto di colori magnifico. Questa spiaggia è sì selvaggia, ma dispone anche di alcuni ombrelloni, sdraio, docce e ristoranti dove poter mangiare. Inoltre, è anche ricca di forti onde, quindi non molto ideale per i bambini, ma perfetta per tutti gli amanti degli sport acquatici come il surf, il kite ed il windsurf.

Indipendentemente dall’isola che si sceglie, le Isole Canarie sono davvero un piccolo angolo di paradiso, grazie alla vasta gamma di spiaggie che permette di visitare. Alcune più selvagge, altre più confortevoli e affollate ed altre ancora più intime, tutte accompagnate da sfumature di colori incredibili.

Qui potete trovare un’ottima guida sulle Isole Canarie!

Articolo di Arianna Bagnoli


SCARICA GRATIS IL NOSTRO PRIMO EBOOKhttps://www.zainoinviaggio.it/viaggia-quando-vuoi-guida/

E NON DIMENTICARE DI ISCRIVERTI ALLA NEWSLETTERhttps://www.zainoinviaggio.it/newsletter/

E di entrare a far parte del GRUPPO PRIVATO Zaino in Viaggio su Facebookhttps://www.facebook.com/groups/205018259979417/

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.