I viaggi in treno più belli: il percorso Oslo-Bergen

I lunghi viaggi in treno sono la vostra passione? Avete mai sentito parlare del viaggio Oslo-Bergen? Allora non potete non leggere questo articolo. Sono molti i ragazzi che, mossi da un grandissimo spirito di avventura e di adattamento, decidono di intraprendere viaggi su treni. Un esempio è il famosissimo Interrail, un biglietto che permette di scoprire l’Europa a prezzi molto vantaggiosi.

Ovviamente, ci sono anche viaggi più contenuti ma che non sono da meno in termini di bellezza paesaggistica e culturale. Qualche esempio? La tratta Zermatt-St. Moritz, in Svizzera; il viaggio che va dalle Montagne Rocciose a Vancouver, in Canada o il Grand Canyon negli Stati Uniti d’America.

Insomma, c’è davvero l’imbarazzo della scelta. A seconda dei gusti del viaggiatore, c’è una varietà enorme di viaggi da intraprendere.

Ma, ora, vediamo insieme uno degli itinerari più caratteristici e inusuali.

Il percorso su binari che da Oslo va a Bergen, è considerato uno dei viaggi in treno più scenografici nel mondo, poiché raggiunge le più elevate altitudini di qualsiasi altro treno in Europa e sconvolge i turisti offrendo paesaggi mozzafiato, che cambiano al passare delle stagioni.

Così come la Svizzera, anche la Norvegia presenta magnifiche vedute sulle montagne, sulle silenziose campagne, sulle foreste immense e sui piccoli villaggi. Ma ha qualcosa che manca alla Svizzera: i fiordi, mistici pezzi di terra caratteristici del paesaggio norvegese.

Il treno che collega le due principali città norvegesi, infatti, offre un meraviglioso scenario della penisola scandinava. Si possono ammirare i fiordi di Hurtigruten, la grandezza e la bellezza delle montagne, le acque cristalline dei laghi e dei ruscelli e i colori sgargianti delle abitazioni lungo la strada.

Come già detto in precedenza, il treno da Oslo a Bergen raggiunge la più elevata altitudine di qualsiasi altro in Europa. Il punto più alto è Finse, a 1222 metri sul livello del mare; il treno passa, inoltre, sull’altopiano di Hardangervidda, il più alto d’Europa. Nessun altro treno tra le due città offre uno spettacolo simile.

oslo-bergen

Si può intraprendere questa tratta in ogni stagione e avere ogni volta viste differenti; infatti, in pochi mesi, lo scenario si trasforma e diventa sempre più bello e affascinante. Le montagne, la neve, i tramonti, le albe: questi sono gli splendidi spettacoli che si possono osservare durante l’anno. Se si viaggia in inverno, si consiglia di prendere il treno molto presto, perché i giorni sono più corti durante questa stagione. In estate, invece, i turisti possono godersi i raggi del sole nelle prime ore del mattino e i fiordi a mezzanotte.

La neve è una costante del viaggio Oslo-Bergen e durante i molti mesi in cui è presente, i treni sono pieni di sciatori.

La tratta è lunga quasi 500 chilometri; fu costruita tra il 1875 e il 1909 e, come si può immaginare, non è stato affatto semplice. La sua costruzione ha visto impegnati circa 35.000 uomini; 182 tunnel sono stati scavati a mano tra la roccia; le avversioni metereologiche non hanno sicuramente aiutato ma gli ingegneri e gli operai ci sono riusciti. I viaggiatori, oggi, ringraziano!

Ci vogliono circa sette ore per completare il tragitto tra le due città; inutile dire che non c’è la necessità di aprire un libro o giocare al cellulare, perché la vista che si ha dai finestrini è meravigliosa.

La Bergen line è il punto di partenza ideale per scoprire i fiordi norvegesi. Puoi partire da Oslo e arrivare a Myrdal, per poi fare un cambio alla spettacolare stazione ferroviaria di Flam, che ti porta a Sognefjord e al villaggio di Flam. Qui ci sono battelli e traghetti che fino a Bergen percorrono i vari fiordi.

Un viaggio che vi consigliamo perché pochi tragitti al mondo vi regaleranno delle emozioni simili!

Articolo di Chiara Pagliafora


Booking.com

Avatar for Redazione Zaino in Viaggio
Redazione Zaino in Viaggio

I viaggi sono la nostra più grande passione. Basta uno zaino, un biglietto aereo, una fotocamera e via, si parte.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Click here to subscribe